Gli 007 dell'Aise, il servizio segreto esterno, avranno maggiori possibilità operative all'estero. È quanto prevede un emendamento al decreto aiuti approvato dal Senato che, di fatto, consentirà all'intelligence di potenziare la capacità di salvaguardare i nostri interessi all'estero. L'Agenzia, dice il testo approvato, "per lo svolgimento di attività di ricerca informativa e operazioni all'estero, può impiegare proprio personale secondo modalità disciplinate con regolamento adottato ai sensi della legge" sui servizi segreti, la 124 del 2007. Ad autorizzare l'impiego all'estero di personale e le relative "modalità, condizioni e procedure di impiego" è "il presidente del Consiglio o l'Autorità delegata, ove istituita". Ogni sei mesi, dice infine l'emendamento, spetta al premier informare il Copasir delle attività e delle operazioni condotte dall'Aise.

Fonte: Ansa

Foto: it.depositphotos.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy