Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il capo del Comando Strategico degli Stati Uniti, Charles Richard, ha valutato come "possibile" lo scenario di un conflitto con una potenza nucleare.
"Tutti noi in questa sala guardiamo di nuovo a una competizione attraverso una crisi e un possibile conflitto diretto armato con un paio di Paesi con capacità nucleare".
L'alto militare ha affermato che "Russia e Cina possono" portare la situazione "a qualsiasi livello di violenza che scelgono", aggiungendo che Washington "non ha affrontato concorrenti e avversari come questi per molto tempo".
Secondo le sue parole, la minaccia da parte della Cina "continua ad aumentare". "Non sappiamo dove questo ci porterà mentre la minaccia da parte della Russia continua ad aumentare, insieme ad altre sfide che dobbiamo affrontare", ha concluso.

ARTICOLI CORRELATI

Giulietto Chiesa: la crisi dell'Occidente e il ''pericolo di una Terza Guerra Mondiale''

L'esercito ucraino bombarda Zaporizhzhia, danni a un sistema di raffreddamento

Vladimir Putin decreta ''la mobilitazione parziale in Russia''

Zaporizhzhia: AIEA chiede ''zona di sicurezza'' mentre continuano i bombardamenti di Kiev

Ucraina: Stato maggiore di Kiev ammette i bombardamenti vicino alla centrale di Zaporizhzhia

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy