Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Una nave da guerra della Marina statunitense ha sfidato le rivendicazioni cinesi sulle isole contese nel Mar Cinese Meridionale. Lo ha reso noto la Settima Flotta degli Stati Uniti in un comunicato, ribadendo che si tratta della seconda operazione di questo tipo questa settimana. Lo riporta la Cnn. Il cacciatorpediniere con missili guidati USS Benfold ha navigato vicino alle isole Spratly - note come isole Nansha in Cina - nel sud-est del Mar Cinese Meridionale in una cosiddetta "operazione di libertà di navigazione" (FONOP), si legge nel comunicato della Settima Flotta. L'operazione della Marina statunitense nella catena di isole dove la Cina ha costruito fortificazioni militari su isole artificiali ha sfidato "le restrizioni al passaggio imposte dalla Repubblica Popolare Cinese (RPC), dal Vietnam e da Taiwan", si legge nel comunicato. In violazione del diritto internazionale, la Repubblica Popolare Cinese, il Vietnam e Taiwan pretendono di richiedere un permesso o una notifica preventiva prima che una nave militare effettui un "passaggio innocente" attraverso il mare territoriale. Per "mare territoriale" si intendono le acque entro le 12 miglia nautiche dalla linea di costa di una nazione, come riconosciuto dal diritto internazionale.

Foto d'archivio: it.depositphotos.com

TAGS: ,

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy