Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'autista del tir al cui interno sono stati trovati i corpi senza vita di 51 migranti era "sotto effetto di metanfetamina quando è stato arrestato ed è stato portato in ospedale". Lo hanno riferito fonti della polizia al San Antonio Express News. L'uomo, Homero Zamorano, 45 anni, è stato arrestato lunedì in un campo vicino al tir, dopo avere abbandonato il mezzo, al cui interno erano stipati decine di migranti, in un'area desolata nella zona di San Antonio. Dopo la scoperta dei cadaveri all'interno del tir, gli investigatori sono stati in grado di risalire ad un indirizzo di San Antonio, al quale faceva riferimento il libretto di circolazione del mezzo. In seguito, la polizia ha arrestato altri due uomini, Juan Claudio D’Luna-Mendez e Juan Francisco D’Luna-Bilbao. Il loro ruolo nella tragedia non è ancora chiaro.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy