Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Oggi Evgeny Zinichev (in foto), 55 anni, il capo del Ministero delle situazioni di emergenza in Russia, è morto in servizio mentre tentava di salvare Alexander Melnik, un operatore video e regista che, finito in piedi sul bordo di una sporgenza, era scivolato nelle acque gelide dell'Artico. Il ministro vedendo l'uomo in difficolta si era buttato nel tentativo di salvarlo ma alla fine è morto nello sforzo. Il ministero russo ha rilasciato in seguito delle dichiarazioni: "Evgeny Zinichev è morto tragicamente in servizio mentre partecipava alle esercitazioni interdipartimentali per proteggere la zona artica dalle emergenze, salvando la vita di una persona".
Zinichev era a capo del Ministero dal 2018 in seguito alla rielezione del presidente Vladimir Putin. Ha iniziato la sua carriera come ufficiale del Kgb alla fine degli anni '80 e ha continuato a servire nel Servizio di sicurezza federale (Fsb) nel periodo post-sovietico.

Foto © Presidential Press and Information Office

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy