Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Una rete criminale organizzata composta principalmente da criminali di lingua albanese è stata smantellata con il sostegno di Europol che ha coordinato 400 agenti appartenenti alle forze di polizia di Spagna, Germania e Albania.
Durante l'operazione, svolta il 13 luglio scorso, sono state arrestate 107 persone in 42 diverse località della Spagna (Tarragona, Barcellona, ​​Girona e Castellón) e sequestrate 51 fattorie di cannabis scoperte, 25mila piante di cannabis, 70mila euro in contanti e due veicoli di lusso. 
Questo gruppo criminale organizzato basato su vari clan era strutturato gerarchicamente, con filiali che operavano a livello internazionale e alcuni dei suoi membri arrestati hanno una storia di traffico di droga in diversi paesi.
Secondo le ricostruzioni degli inquirenti la droga veniva distribuita in tutta Europa dalla Spagna dove il valore arrivava ad essere moltiplicato anche per cinque.
Inoltre le piantagioni venivano foraggiate effettuando allacciamenti elettrici illegali generando un danno alle varie utenze.
L'evoluzione delle organizzazioni criminali albanesi nel mondo del narcotraffico è palpabile ed è principalmente dovuto al potere economico che hanno acquisito dal business della marijuana.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy