Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'ex presidente del Ciad Hissène Habré, morto martedì scorso all'età di 79 anni per complicazioni legate al Covid mentre scontava l'ergastolo in Senegal per crimini contro l'umanità, sarà sepolto oggi nel cimitero musulmano di Yoff nella capitale senegalese Dakar. Lo ha annunciato la sua famiglia in una nota ripresa dai media locali. Habré era stato ricoverato al pronto soccorso di un ospedale di Dakar dopo aver contratto il Covid-19 in seguito a complicazioni legate a diabete e ipertensione. Condannato a morte in contumacia per crimini contro l'umanità da un tribunale di N'Djame'na, in Ciad, Habré era fuggito in Senegal per poi venire condannato all'ergastolo in appello da un tribunale speciale nel 2017 a seguito di un primo processo tenutosi nel 2015 nella capitale senegalese Dakar. Al potere tra il 1982 e il 1990, l'ex presidente del Ciad aveva continuato a scontare l'ergastolo nel carcere di Cape Manuel di Dakar fino alla sua morte, avvenuta oggi.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy