Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Nell'ambito di un'operazione svolta in un programma di Joint Investigation Team tra Spagna e Svezia - costituito e guidato da Europol e Eurojust - e composta della Guardia Civil, della Polizia Nazionale e della NOA svedese sono stati eseguiti 71 arresti nei confronti di diversi soggetti ritenuti dagli investigatori membri di un'ampia rete di narcotrafficanti che operava tra i due Paesi.
Secondo gli inquirenti l'organizzazione usava una società di traslochi svedese con sede ad Alicante e Malaga per trasportare la droga dalla Spagna al paese nordico.
Invece a Madrid è stato arrestato uno dei criminali più violenti, classificato da Europol come bersaglio di alto valore per il suo presunto coinvolgimento in reati di associazione a delinquere finalizzata all'omicidio, traffico di droga, al sequestro di persona ed estorsione.
Inoltre durante l'operazione sono stati sequestrati: 1.700 chilogrammi di hashish, 500 chilogrammi di marijuana, 55mila unità di un oppioide usato come sostituto dell'eroina, 5 chilogrammi di cocaina, 23 chilogrammi di anfetamine, due mitra, un fucile, otto armi corte, una bomba a mano, cinque pistole ad aria compressa e 400 cartucce, 592mila euro in contanti, 1.850mila euro su conti bancari e portafogli bitcoin per un valore stimato di 15mila euro; e immobili di valore superiore a 14miln di euro.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy