Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

A seguito delle contromisure adottate dal Servizio federale per la sicurezza della Federazione russa (detto FSD) "una serie di atti terroristici pianificati nell'estate del 2021 da membri di cellule cospirative dell'organizzazione terroristica" dello Stato islamico "sul territorio della Russia sono state prevenute. A seguito delle misure adottate, sei criminali sono stati neutralizzati e due sono stati arrestati", si legge nel comunicato dell'intelligence russo in cui viene rilevato anche come uno dei militanti detenuti a Mosca si stava preparando a far esplodere una bomba improvvisata in uno dei luoghi affollati della capitale mentre un altro aggressore aveva pianificato un attacco contro i cittadini con l'uso di armi da fuoco e coltelli. Entrambi i soggetti sono stati arrestati martedì e giovedì scorso.
Oltretutto è stato segnalato che il secondo islamista aveva un complice nella regione di Astrakhan con il quale progettava di compiere contemporaneamente attacchi e, come riportato la scorsa settimana, è stato ucciso dal fuoco di risposta quando ha iniziato a sparare contro le forze speciali.
Inoltre, altri cinque militanti, secondo l'FSB, sono stati uccisi in Kabardino-Balkaria.
Durante le operazioni speciali, nessuno dei civili e dei funzionari della sicurezza è rimasto ferito ha affermato il rapporto.

Foto © SpetsnazAlpha/Wikimedia

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy