Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Diversi razzi sono stati lanciati questa notte sul giacimento petrolifero di Al Omar in Siria, nel nord-est del governatorato di Deir ez-Zor, dove è situata una base statunitense. A riportare la notizia è stato il quotidiano panarabo “Al Araby al Jadid” edito a Londra secondo il quale non ci sarebbero state vittime tra le Forze democratiche siriane (Fds, milizie a maggioranza curda sostenute dalle forze statunitensi) presenti nell’area della Siria orientale. Inoltre l’Osservatorio siriano per i diritti umani (organizzazione non governativa con sede a Londra), ha osservato che delle forti esplosioni hanno scosso il campo petrolifero Al Omar, situato vicino a una base statunitense in Siria, a seguito del lancio di missili lanciati dalle aree di influenza delle milizie iraniane nella zona di Al Mayadin, a ovest del fiume Eufrate. Probabilmente l'attacco sembra essere una rappresaglia per gli attacchi aerei statunitensi avvenuti nei giorni scorsi. Le milizie iraniane avevano già preso di mira il giacimento petrolifero di Al Omar il 28 giugno e causato perdite materiali, in risposta a un bombardamento statunitense contro siti delle milizie filo-iraniane al confine tra Siria e Iraq.

Fonte: novanews.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy