Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sono stati arrestati sette sostenitori dell'organizzazione neonazista ucraina "MKU" a Belgorod, una città della Russia europea occidentale.
A dare la notizia e stato il Servizio federale per la sicurezza della Federazione russa (FSB).
In un comunicato emesso dalle autorità russe si legge che "nella città di Belgorod, sono stati detenuti sette sostenitori del MKU, che ne hanno costituito l'unità strutturale, coinvolti nella propaganda del neonazismo e nei massacri, provocando conflitti interetnici, commettendo crimini violenti”. Secondo l'FSB, i neonazisti avevano pianificato attacchi armati contro agenti delle forze dell'ordine e contro i civili. Allo stesso tempo, durante le perquisizioni, ai detenuti sono state sequestrate armi e oggettistica con simbolismi estremisti. Inoltre, hanno confiscato la loro corrispondenza sui preparativi per tali azioni. Il dipartimento ha aggiunto inoltre che è stato trovato anche un laboratorio di droga.
I procedimenti penali sono stati avviati in base a una serie di articoli e al momento, la questione della scelta di una misura preventiva per i detenuti è in via di risoluzione, ha precisato l'FSB della Russia.

Foto © Andrey Stenin / Андрей Стенин

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy