Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Si tratterebbe di un uomo sui 50 anni già identificato. All'interno della sua abitazione sarebbe stato rinvenuto un vero e proprio arsenale, con molte armi da fuoco e diverse munizioni. La strage è avvenuta in uno scalo ferroviario di San Josè, in California. Dalle poche informazioni finora trapelate il killer, da poco passate le sette del mattino, ha aperto il fuoco nel corso di una riunione sindacale della Valley Transportation Authority (Vta) uccidendo otto persone e provocando molti feriti. L'uomo, il cui movente al momento rimane sconosciuto, si sarebbe suicidato subito dopo. La regione di San Josè, capitale economica e politica della Silicon Valley vanta la più alta concentrazione di milionari e miliardari degli Stati Uniti e nonostante sia uno snodo cruciale per migliaia di aziende hitech è interessata da un aumento impressionante della violenza.

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy