Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Un ufficiale del corpo statunitense dei Marines è stato arrestato con l'accusa di aver partecipato all'assalto al Campidoglio di Washington, dove il 6 gennaio scorso un gruppo di sostenitori dell'ex presidente Usa, Donald Trump, ha fatto irruzione per interrompere la certificazione del voto elettorale delle scorse presidenziali. Lo scrive la stampa Usa, evidenziando che è il primo militare in servizio a essere incriminato. Si tratta del maggiore Christopher Warnagiris, 40 anni, accusato di aver fatto irruzione a Capitol Hill dopo aver forzato insieme agli altri facinorosi il cordone di poliziotti a protezione dell'edificio che ospita il Congresso. Warnagiris ha inoltre usato il suo corpo per tenere aperta la porta e consentire ad altre persone di entrare. Sono dunque 440 in tutto le persone attualmente incriminate per l'insurrezione, per la quale l'ex inquilino della Casa Bianca è stato sottoposto ad un processo di impeachment, concluso con un nulla di fatto.

Foto © Imagoeconomica

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy