Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L’Associazione Vittime del Dovere apprende con sgomento dell’attento avvenuto in data odierna nella Repubblica Democratica del Congo, dove sono rimasti uccisi l'Ambasciatore italiano Luca Attanasio e il carabiniere Vittorio Iacovacci. Il militare trentenne, originario di Sonnino (LT), era del 13° Reggimento “Friuli Venezia Giulia” di Gorizia e prestava servizio presso l'ambasciata italiana da settembre del 2020.

Secondo le prime informazioni l'attacco è avvenuto nel percorso tra Goma e Bukavu da parte di un commando terroristico che ha utilizzato armi leggere. Sulla dinamica e il movente sono ancora in corso accertamenti. Un autista, di cui non si conoscono per il momento le generalità, è la terza vittima dell'attacco nella provincia orientale del Nord-Kivu, rivela una fonte diplomatica a Kinshasa. L'ambasciatore, aggiunge la fonte, è deceduto dopo essere stato ferito da colpi d'arma da fuoco all'addome ed è arrivato all'ospedale di Goma in condizioni disperate.
L’Associazione esprime il più sentito cordoglio per la barbara uccisione dei due Servitori dello Stato. Ancora una volta si apre una dolorosa ferita, questa volta frutto di violenza e crudeltà inaudita. Un pensiero di sincero affetto alle famiglie per la prematura ed inaccettabile perdita dei loro cari. Un messaggio di vicinanza anche al Ministero degli Esteri e all’Arma dei Carabinieri che vede ancora una volta, purtroppo, coinvolto uno dei suoi uomini.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy