Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La Francia si ispira al modello italiano dell'antimafia per combattere il traffico di stupefacenti. Lo scrive il quotidiano "Le Figaro", spiegando che il ministro della Giustizia, Eric Dupond-Moretti, sta studiando il dispositivo che ha permesso all'Italia di arginare in trent'anni le reti criminali capaci di sfidare lo Stato". Il sistema italiano di lotta alla Mafia è nato nel 1982 con la legge Rognoni-La Torre che ha creato il reato di "associazione ad un'organizzazione mafiosa". Secondo "Le Figaro" è stato il primo passo che ha portato alla confisca dei beni dei criminali.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos