Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"La propaganda del governo italiano nasconde il riarmo, per decine di miliardi di euro, a scapito di lavoratori, famiglie e imprese. La propaganda nasconde che non potremmo mai essere indipendenti dal gas russo in tempi brevi e che quindi gli italiani pagheranno un prezzo salatissimo in termini di aumento del costo della vita". Lo ha scritto Luigi de Magistris. "La propaganda del governo nasconde che la sua maggioranza ha autorizzato in Parlamento i cementifici a bruciare rifiuti in deroga a qualsiasi limite: il tutto con il beneplacito del ministro pentastellato che cingola sulla strada della mai attuata transizione ecologica. La propaganda del governo nasconde che puntano su centrali a carbone, fossile, nucleare e gas liquido americano che costa 5 volte in più di quello russo. Il tutto mentre lottiamo in Calabria contro il raddoppio dell'inceneritore di Gioia Tauro, tanto caro alle politiche ambientali del draghismo calabrese" prosegue l'ex sindaco di Napoli. "Un Governo che aggrava i cambiamenti climatici e partecipa ad una politica di guerra che non potrà che provocare ulteriori lutti e tragedie orribili. I danni al popolo italiano di questo Governo, con tutti i partiti della maggioranza, sono incalcolabili", ha  concluso de Magistris.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Ecco perché in Ucraina l'atomica è improbabile
di Alessandro Orsini

Alessandro Orsini: ''Le mie analisi sulla guerra toccano consorterie potenti''

Papa Francesco si è bevuto il cervello?
di Saverio Lodato

Crisi Ucraina, con le armi vincono solo i mercanti della morte
di Giorgio Bongiovanni

La campagna di Goebbels con gli spaghetti e il mandolino
di Giorgio Bongiovanni

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy