Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

"Il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica nella seduta odierna ha audito il Presidente del Consiglio dei Ministri, prof. Mario Draghi, a cui la Legge n. 124 del 2007 attribuisce il ruolo di alta direzione e la responsabilità generale della politica dell'informazione per la sicurezza, in un clima di piena collaborazione. Il presidente del Consiglio era accompagnato dalla Autorità delegata, sottosegretario Franco Gabrielli. Nel corso della audizione, durata oltre due ore, sono state approfondite tutte le tematiche inerenti la invasione russa in Ucraina, anche in riferimento alla sicurezza energetica e cibernetica e alle misure predisposte dal governo in merito all'impatto delle sanzioni sul sistema sociale ed economico del Paese. Particolare attenzione anche alla evoluzione della crisi e al ruolo che l'Italia può svolgere nel quadro europeo e atlantico, nella consapevolezza della gravità della situazione". A renderlo noto è stato il presidente del Copasir, senatore Adolfo Urso.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Ucraina, continua l'invio di armi dell'Occidente


Ucraina: l'Occidente accusa la Russia di massacri a Bucha. Mosca nega con forza

La campagna di Goebbels con gli spaghetti e il mandolino

di Giorgio Bongiovanni

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy