Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Con la crisi di governo in atto si paleserà una ulteriore sofferenza per i testimoni di giustizia che grazie a Vito Crimi che si era impegnato alla risoluzione dei problemi, aspettavano soluzioni e decisioni risolutive. Ora però sembra che sia destinato a rimanere di nuovo tutto fermo.
I testimoni di giustizia non solo spesso muoiono per mano della criminalità, ma anche per mano della politica sempre piu distante dalle esigenze di chi ha denunciato la criminalità organizzata, come se la legalità in Italia sia una cosa da trattare con debita distanza. Ci auguriamo in una rapida risoluzione della questione governativa e soprattutto che Vito Crimi venga riconfermato viceministro dell'interno per poter continuare a lavorare in favore dei testimoni di giustizia che da sempre sono stati usati varie volte solo per spot politici e poi abbandonati!

Luigi Coppola
Testimone di giustizia e presidente associazione antiracket Movimento per la lotta alla criminalità organizzata

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy