Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Josep Borrell, l’alto rappresentante dell'Unione Europea per la politica estera, nel corso del Consiglio affari esteri di lunedì, "riferirà sul tragico caso del ricercatore italiano Giulio Regeni alla luce della decisione delle autorità egiziane di chiudere le indagini per omicidio" alla quale seguirà una discussione "più generale sulle relazioni con l'Egitto". Lo apprende l'AGI da un alto funzionario Ue. "L'obiettivo" della discussione del caso Regeni “è quello di ascoltare dal ministro italiano (Luigi Di Maio, ndr) e da Josep Borrell a che punto siamo su questo caso" che rappresenta "una violazione dei diritti umani" a danno "di un cittadino europeo", ha precisato il funzionario europeo. Quanto al caso di Patrick Zaky "l'Ue ha una chiara posizione" sempre "a tutela dei diritti umani" dello studente detenuto nelle carceri egiziane.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy