Le vittime sono circa 72

Secondo documenti giudiziari forniti dall’Hsi (Homeland Security Investigations), Anthony Benton, 21 anni, ex residente di Manassas, è entrato nell'attenzione delle forze dell'ordine quando ha acquistato materiale di abuso sessuale su minori che sembrano avere appena 5 anni, tramite Telegram. Le forze dell'ordine hanno eseguito un mandato di perquisizione presso la sua abitazione e hanno scoperto che Benton aveva utilizzato Omegle, un'applicazione video di live streaming, per produrre regolarmente materiale di abuso sessuale minorile per circa tre anni a partire dal 2020. Benton ha intrattenuto conversazioni sessuali in chiamate video dal vivo con circa 1.000 ragazze di età compresa tra 7 e 17 anni. In alcune di queste chiamate, ha indotto le ragazze a compiere atti sessualmente espliciti. Ha registrato lo schermo e salvato circa 72 video senza il consenso delle vittime minorenni. In uno dei video si vede Benton mandare messaggi a una minorenne di 10 anni per ingannarla facendole credere che avesse 15 anni. Quando lei ha rivelato la sua età, Benton ha promesso che la loro conversazione era "solo tra di noi". La Procuratrice Generale Aggiunta ad Interim Nicole M. Argentieri della Divisione Penale del Dipartimento di Giustizia, l'Avvocato degli Stati Uniti Jessica D. Aber per il Distretto Orientale della Virginia e l'Agente Speciale in Carica Derek W. Gordon delle Investigazioni della Sicurezza Interna (HSI) di Washington, D.C., hanno dato la notizia e riferito i relativi dettagli del caso.
L'Avvocato Processuale McKenzie Hightower della Sezione sullo Sfruttamento Sessuale Minorile e Oscenità della Divisione Penale ha rappresentato l’accusa.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos