Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'ong Handicap International si è allarmata in un rapporto per "l'aumento esponenziale" del numero dei disabili in Yemen e per la loro situazione precaria in un Paese devastato da oltre sette anni di guerra. "Il numero delle persone con disabilità è esploso dall'inizio del conflitto" in Yemen e loro "sono ancora tra le prime dimenticate", ha dichiarato Yasmine Daelman, funzionario di Handicap International con sede ad Aden e autrice di un rapporto. Secondo questo documento, di cui la France Presse ha ottenuto una copia e che cita i dati delle Nazioni Unite, circa 4,8 milioni di persone soffrono di almeno una disabilità in Yemen, su una popolazione di 30 milioni di persone. Prima dell'inizio della guerra nel 2014, erano circa 3 milioni. Tuttavia, questa cifra è impossibile da verificare a causa della mancanza di dati ufficiali affidabili. Questo aumento è direttamente legato alla guerra, in particolare alle amputazioni dovute all'uso di armi esplosive. "Anche i traumi psichici e i disturbi psicosociali sono aumentati notevolmente", ha aggiunto la ong. In questo contesto e di fronte al "crollo del sistema sanitario", i disabili "sono tra i più colpiti dal conflitto" per "l'accesso drasticamente limitato ai servizi sanitari e alle infrastrutture ospedaliere" e per l'assistenza territoriale "gravemente carente" a causa della mancanza di fondi, secondo il rapporto.

Foto: it.depositphotos.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy