Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Frank James resterà in carcere e senza possibilità di uscire su cauzione. Lo ha deciso il giudice della corte di New York dove stamani è stato portato l'uomo che, martedì mattina, ha seminato il panico nella metropolitana di Brooklyn, sparando trentatré colpi sui passeggeri di un treno, dopo aver lanciato due granate lacrimogene. Ventitré le persone rimaste ferite, nessuna in pericolo di vita. "Rappresenta un pericolo per la comunità", ha spiegato il giudice nel motivare la decisione. James, 62 anni, da trenta nei file delle polizie locali di New York e New Jersey per una serie di reati, è stato arrestato ieri mattina grazie alla segnalazione di un passante e allo stesso James, che aveva chiamato la polizia per dire che si trovava dalle parti di un McDonald's, nell'East Village. Quando il giudice gli ha chiesto se avesse compreso il testo delle accuse, in cui si parla di "atto di terrorismo", James ha risposto di si'. Se condannato, rischia l'ergastolo.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy