Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'Unità di intelligence finanziaria (Fiu) del ministero delle Finanze tedesco ha ricevuto dal 2017 un totale di 414 segnalazioni di attività sospette ai sensi della legge sul riciclaggio di denaro che sono legate all'estrema destra. È quanto afferma il governo federale nella risposta a un'interrogazione parlamentare presentata da Martina Renner, deputata di La Sinistra al Bundestag. In particolare, 31 casi sono relativi a transazioni immobiliari da parte di esponenti della destra radicale. In 13 casi, si tratta di vendita e traffico di armi e munizioni. Vi è poi il riciclaggio legato al commercio di prodotti di etichette musicali, biglietti per concerti e festival della destra radicale. In due casi, la Fiu ha ricevuto segnalazioni per sospetto finanziamento del terrorismo. Secondo Renner, i concerti di nazirock, le manifestazioni sportive di arti marziali e le transazioni immobiliari sono stati sfruttati "per anni" dai neonazisti al fine sia di "creare reti" sia di autofinanziarsi. Denaro spesso proveniente da traffici di droga e armi, viene riciclato attraverso acquisti di immobili, cosi' da nasconderne l'origine illecita. Per Renner, queste fonti di reddito dell'estrema destra tedesca dovrebbero essere "prosciugate". Infine, ha evidenziato la deputata di La Sinistra, le indagini sulla criminalità organizzata e su quella con movente politico dovrebbero essere riunite.

Foto: it.depositphotos.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy