Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Un totale di 1.534 armi da fuoco sono state sequestrate in un'operazione di contrasto internazionale mirata al commercio illegale di allarmi convertiti e armi a gas. Queste pistole a salve sono diventate un'arma preferita dai criminali in quanto possono essere facilmente convertite per scaricare proiettili veri. Si ritiene che un'arma del genere sia stata usata per uccidere il giornalista olandese colpito a colpi di arma da fuoco ad Amsterdam nel luglio dello scorso anno. Fino a poco tempo, la maggior parte delle armi a salve sequestrate in Europa venivano importate nell'UE dalla Turchia. Da allora le autorità turche hanno modificato la loro legislazione per far fronte a questa minaccia. Una volta nell'UE, queste armi vengono generalmente acquistate a basso prezzo dai mercati legali, prima di essere trafficate illegalmente in altri paesi dove è richiesto un permesso per acquistarle.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy