Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

I soldati hanno dato fuoco a 27 case e ucciso due persone durante un assalto a un villaggio della regione di Magway iniziato domenica mattina presto. A riferirlo sono stati diversi residenti a Myanmar Now. Il raid su Htei Hlaw, che si trova nella municipalità di Gangaw, è iniziato intorno alle 4 del mattino, poco dopo che le truppe della giunta si sono scontrate con i membri della Forza di difesa popolare locale (PDF) nel villaggio. I soldati hanno iniziato a combattere i rivoltosi e poi, intorno alle 6 del mattino, hanno iniziato a dare fuoco alle case, "​possiamo ancora vedere molto fumo provenire dal villaggio", ha detto un locale di Htei Law. La maggior parte degli abitanti del villaggio sono fuggiti e ora si stanno rifugiando nell'area circostante. "Le perdite sono incommensurabili", ha aggiunto un locale, “abbiamo dovuto lasciare tutte le nostre cose nelle nostre case. Ne siamo usciti a malapena vivi, tutte le nostre cose sono state consumate dal fuoco".
Un uomo, Ba Win, 55 anni, si è rifiutato di fuggire con gli altri ed è stato colpito alla testa, “gli hanno fatto saltare il cervello. È solo un normale abitante del villaggio. Non ha fatto niente", hanno riferito i locali al giornale. 

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy