Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Gli ufficiali della polizia rumena (Poliția Română) e della polizia di frontiera (Poliția de Frontieră Română), supportati da Europol, hanno smantellato un gruppo criminale coinvolto nel traffico di migranti attraverso la cosiddetta rotta balcanica.
Il bilancio dell'operazione è di 18 arresti e 22 perquisizioni domiciliari le quali hanno portato al sequestro di cinque veicoli, numerose munizioni, telefoni cellulari e 22 mila euro in contanti.
Il gruppo criminale aveva cellule operative nei paesi lungo la rotta balcanica da cui gestiva il reclutamento, l'alloggio e il trasporto di migranti dalla Giordania, dall'Iran, dall'Iraq e dalla Siria.
Diverse cellule criminali con sede in Romania hanno facilitato l'attraversamento delle frontiere dalla Bulgaria e dalla Serbia di diversi gruppi di migranti e hanno organizzato la loro sistemazione temporanea nell'area di Bucarest e nella Romania occidentale. I migranti sono stati poi portati clandestinamente in Ungheria mentre si dirigevano verso la Germania. In totale, sono stati intercettati 26 trasporti illegali che trasportavano in tutto 490 migranti. Altissimi i costi per il viaggio. Fino a € 10.000 a persona.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy