Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Nicola Stevens una donna del Kent - contea dell'Inghilterra, a sud-est di Londra - è stata arrestata assieme ad altri cinque soggetti appartenenti al gruppo criminale nell'ambito di un'operazione a cui hanno partecipato gli investigatori dell'OCP (un'agenzia congiunta della National Crime Agency) e l'Unità del servizio di polizia metropolitana.
L'organizzazione era dedita al traffico di ingenti quantità di cocaina e al riciclo di milioni di sterline frutto del medesimo mercato illegale.
Stevens di 51 anni, aveva coordinato l'attività del gruppo con suo genero e secondo in comando, Luke Coribel, di 32 anni, supportati da tre corrieri: David Adeniji, 29 anni, Kyle Hills, 32, e Quang Viet Pham, 29.
Il suo compagno, Philip Spence, 52 anni, aveva il compito di riciclare il denaro sporco.
Gli inquirenti hanno potuto dimostrare che in totale il gruppo criminale era coinvolto nel movimento di oltre 786 chili di cocaina e di 5 milioni di sterline in contanti.
Si ritiene che il profitto totale del narcotico venduto dal gruppo sia di almeno 27,5 milioni di sterline.
Il 23 di questo mese al Woolwich Crown Court, una giuria ha dichiarato Stevens colpevole di cospirazione per fornitura di cocaina e riciclaggio di denaro condannando la donna a 15 anni e nove mesi di reclusione.
Mentre le condanne per gli altri membri del gruppo sono: Coribel condannato a 13 anni, Pham a 12 anni, Adeniji 13 anni, Hills condannato a 11 anni.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy