Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Morries Hall, l'amico di George Floyd che era seduto sul sedile del passeggero, quando l'afroamericano è stato fermato dalla polizia non testimonierà nel Processo per omicidio contro l'ex agente di polizia Derek Chauvin. Hall, mercoledì, ha invocato il quinto emendamento, poiché la sua testimonianza potrebbe trasformarsi in autoincriminazione. Nella macchina di Floyd infatti erano stati rinvenuti farmaci e droga. L'avvocato di Hall ha detto che al di là dell'esito del Processo contro l'ex poliziotto, che ha premuto il suo ginocchio sul collo di Floyd provocandone l'asfissia, una testimonianza del cliente porterebbe ad un accusa sul possesso di stupefacenti. Da qui la decisione di invocare il quinto emendamento che consente di non rispondere di un reato se non quando si venga accusati o denunciati dagli organi giudiziari competenti. L'interrogatorio potrebbe portare ad un'autodenuncia e Hall ha preferito astenersi dal testimoniare. Il secondo passeggero in macchina con Floyd lo scorso maggio, Shawanda Hill, ha testimoniato martedì, nella dodicesima giornata del Processo.

Ritratto © Dan Lacey is licensed under CC BY-NC 2.0

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy