Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Non è ancora chiaro se l'interruzione del servizio internet sia temporaneo

La giunta militare al potere in Myanmar ha intensificato la stretta sulla libera circolazione dell’informazione nel Paese. Lo riferisce il portale d’informazione “Irrawaddy”, secondo cui da ieri, 8 aprile, il servizio Internet a banda larga su fibra risulta periodicamente inaccessibile su diverse reti nazionali. In alcune zone del Paese le autorità hanno anche iniziato a sequestrare antenne paraboliche per l’accesso alle reti televisive d’informazione internazionali. Non è ancora chiaro se l’interruzione del servizio Internet, che per il momento riguarda i provider Mbt e Infinite Networks, abbia carattere temporaneo. Mbt ha riferito che il servizio si è arrestato a causa di una interruzione della linea tra Yangon e Mandalay, le due maggiori città del Pese. Le proteste contro il golpe militare del primo febbraio scorso sono proseguite anche ieri, nonostante l’uccisione di altri 11 manifestanti da parte delle forze di sicurezza, il giorno precedente.

Tratto da: nova.news

Foto tratta da twitter.com

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy