Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha respinto il ricorso presentato da Yorgen Fenech, l'imprenditore maltese ritenuto il presunto mandante dell'assassinio della blogger Daphne Caruana Galizia. Fenech lamentava l'eccessiva durata della sua detenzione e del processo a suo carico. Secondo la i giudici di Strasburgo, il ricorso è infondato. Tuttavia, la Corte ha sottolineato la mancanza di informazioni sufficienti riguardo ad un'altra questione sollevata da Fenech, relativa alle condizioni della sua detenzione, e sul fatto che le autorità maltesi stiano facendo il possibile per tutelare la sua salute. Il governo maltese è stato notificato riguardo ai rilievi della Cedu, che si pronuncerà in seguito su questi punti. La giornalista e blogger maltese autrice di diverse inchieste sulla corruzione a Malta, venne assassinata con un'autobomba il 16 ottobre del 2017. Prima della sua morte, la giornalista stava lavorando ad un'inchiesta su una vicenda di corruzione legata alla realizzazione di una centrale elettrica nella quale era coinvolta un'azienda di cui Fenech era socio. l'imprenditore, arrestato nel novemnbre del 2019, è ritenuto il mandante dell'omicidio della giornalista, un'accusa che ha sempre respinto. Il processo a carico dell'imprenditore è stato sospeso a causa della pandemia. Durante questo periodo, Fenech ha più volte, senza successo, fatto richiesta di scarcerazione. Secondo la Corte di Strasburgo, la decisione del tribunale maltese di negare la scarcerazione di Fenech è ritenuta ragionevole, così come la durata del processo, vista la complessità della vicenda.

Foto © Adrian Grycuk

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy