Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

anez jeanine da wikipedia intL'ex presidente della Bolivia Jeanine Áñez (in foto) è stata trasferita oggi nella struttura penitenziaria del Centro di orientamento femminile di Obrajes di La Paz, dove dovrà rimanere in detenzione preventiva per quattro mesi in quanto accusata dei reati di sedizione, cospirazione e terrorismo, nel contesto del caso riguardante il presunto colpo di stato nel 2019 ai danni dell'allora presidente Evo Morales. Lo riferisce l'agenzia di stampa Abi. Áñez è stata portata in carcere da una struttura della Forza speciale di lotta contro il crimine (Felcc) di La Paz, dove ha trascorso la notte dopo una lunga udienza cautelare virtuale nella quale la giudice Regina Santa Cruz ha deciso per la carcerazione preventiva dell'ex presidente. La misura cautelare è stata ordinata sulla base di quanto richiesto dalla procura, che ha proposto la detenzione preventiva sulla base del rischio di fuga e ostacolo alla giustizia. I pm avevano chiesto sei mesi, ma la giudice ha deciso che quattro mesi fossero sufficienti. Anche gli ex ministri Alvaro Coimbra e Rodrigo Guzman - arrestati venerdì per le medesime accuse rivolte contro Áñez - hanno ricevuto la stessa misura cautelare, e sono stati trasferiti nel carcere di San Pedro, dove dovranno restare in detenzione preventiva. L'ex presidente Áñez è stata arrestata sabato in un'operazione di polizia nella città di Trinidad, dopo che la Procura generale della Bolivia ha firmato venerdì una serie di ordini di cattura nei suoi confronti e di vari suoi ex ministri e di ex alti ufficiali delle Forze armate, nell'ambito del processo per il presunto "golpe" ai danni di Morales. Anez ha respinto le accuse e ha denunciato "la violazione sistematica dei diritti umani in Bolivia attraverso un'aberrante persecuzione politica".

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy