Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

E’ accusata di aver partecipato al golpe del 2019 che portò alle dimissioni di Evo Morales

La procura della Bolivia ha emesso un ordine d’arresto nei confronti dell’ex presidente “ad interim” Jeanine Anez, e di cinque suoi ex ministri. L’accusa, riferisce il portale ufficiale di notizie “Abi”, è quella di aver partecipato al “colpo di stato” del 2019, l’insieme di avvenimenti che hanno portato alle dimissioni di Evo Morales da presidente, alla sua successiva fuga in Messico e alla creazione del governo oggi definito “de facto”. Oltre ad Anez, l’ordine di cattura è stato spiccato nei confronti dell’ex ministro dell’Interno, Arturo Murillo, dell’ex ministro della Presidenza, Yerko Nuñez, dell’ex ministro della Difesa, Luis Fernando López, e dell’ex ministro della giustizia Álvaro Coimbra. In mattinata era stato arrestato l’ex titolare dell’Energia, Rodrigo Guzman. Le imputazioni nei confronti di Anez e dei suoi ex ministri sarebbero quelle di terrorismo, sedizione e associazione a delinquere.

Fonte: Agenzia Nova

Foto © Noticias Al Dia/Wikimedia

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy