Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L’ex capo di gabinetto del governo Muscat, Keith Schembri, ha ottenuto la revoca del provvedimento di libertà condizionata che era stato emesso dalla polizia per il filone d'indagine parallelo per fatti di corruzione e riciclaggio scaturito dall'analisi delle chat fra Schembri e Yorgen Fenech, il tycoon accusato di essere il mandante dell'omicidio di Daphne Caruana Galizia. Schembri era stato arrestato a settembre scorso assieme ai tre soci della Nexia BT, società di consulenza, per tangenti pagate per favorire la vendita dei passaporti maltesi a personaggi con profili discutibili. I legali di Schembri hanno dichiarato che l'arresto era stato revocato per chiusura dell'inchiesta. La polizia, secondo quanto riportato dal Times of Malta, ha precisato che invece sono tuttora in corso indagini sui contenuti delle chat WhatsApp di Schembri con "clienti ed altri", tra i quali lo stesso Fenech.

Foto © Ethan Doyle White is licensed under CC BY-SA 4.0

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy