Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'agente di modelle francese Jean-Luc Brunel, sospettato di aver procurato le giovanissime vittime al magnate newyorkese Jeffrey Epstein, e a sua volta accusato di violenze da diverse ex modelle, è stato indagato e arrestato. La procura di Parigi ha reso noto di aver proceduto all'arresto dell'anziano agente, che si trova quindi in carcerazione preventiva, ieri sera all'aeroporto Charles De Gaulle di Parigi mentre stava per partire per Dakar, in Senegal. L'accusa è di "violenza sessuale su minori di più di 15 anni" e "molestie sessuali", ha precisato la Procura. Jean-Luc Brunel, 74 anni, è un "model scout" ed ex manager di un'agenzia di modelle. Ha guidato l'agenzia di modelle Karin Models e ha fondato MC2 Model Management, con uffici a New York, Miami e Tel Aviv, grazie al finanziamento dello stesso Epstein.

Foto © 0x010C

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy