Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Ghislaine Maxwell, la 'socialite' britannica accusata di aver aiutato il defunto finanziere americano Jeffrey Epstein ad adescare minorenni per abusi sessuali, ha chiesto ad un giudice di New York di essere rilasciata mentre attende il processo, in cambio di una cauzione da 28,5 milioni di dollari. A riportarlo sono i media Usa. La donna, figlia del potente editore britannico Robert Maxwell, che anche nella sua ultima istanza ribadisce la sua innocenza, vuole essere confinata a casa e protetta da guardie armate. Il giudice Alison Nathan potrebbe prendere una decisione entro la fine dell'anno. Una precedente richiesta di essere scarcerata su cauzione, dopo che fu arrestata in luglio, era stata respinta.

Fonte: Ansa

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy