Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Juan Carlos, l’ex monarca di Spagna, avrebbe nascosto 7,8 milioni di euro su un conto svizzero fino all'agosto del 2018, parte delle presunte irregolarità commesse dopo la sua abdicazione nel 2014 e quindi suscettibili di un processo in tribunale. Il denaro, secondo il quotidiano Confidencial che ne dà notizia, era intestato ad una società del Liechtenstein, la Fondazione Zagatka, creata nel 2003 da un cugino dell'ex re, Alvaro d'Orleans-Borbone. Stando alle indagini della Procura di Ginevra, le uscite di denaro dal conto si sono intensificate dopo l'abdicazione e l'ascesa al trono di Felipe VI, con una media di 130mila euro al mese. Juan Carlos - che mantiene l'inviolabilità per qualsiasi reato commesso fino al 2014 - è di fatto "re emerito", una formula che gli garantisce un processo esclusivamente davanti ai magistrati della Corte Suprema e non da parte di un tribunale ordinario.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy