Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Medico conferma, fu Schembri a darmi carte da consegnare a Fenech

"E' stato Keith Schembri a darmi le carte da portare a Yorgen Fenech". Il medico che nel weekend prima dell'arresto visitò l'ex re dei casinò maltesi accusato di essere il mandante dell'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, oggi, nell'ennesima udienza dell'inchiesta pubblica che va avanti da sei mesi a Malta, ha confermato lo stretto legame tra Schembri, l'ex potentissimo capo di gabinetto di Joseph Muscat, ed il sulfureo imprenditore, proprietario tanto della holding Tumas Group quanto della società '17 Black' utilizzata - tra l'altro - per pagare mazzette e coprire ingenti movimenti di riciclaggio di denaro. Le carte in questione erano istruzioni che Schembri dava a Fenech affinché, in caso di arresto, incolpasse un altro ministro del caduto governo Muscat, deviando l'attenzione degli inquirenti. A giugno scorso Schembri sotto giuramento ha negato la circostanza. Ma oggi il medico, amico tanto di Schembri quanto di Fenech, ha ripetutamente confermato, dando i più ampi dettagli. In particolare, Vella ha riferito che dopo aver letto il contenuto della missiva, Fenech ha gridato: "Se affondo io, trascino giu' tutti con me”.

ANSA

What do you want to do ?
New mail

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy