Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Pablo Morrugares, giornalista messicano sottoposto a un programma di protezione governativo per reporter minacciati, è stato assassinato a colpi d'arma da fuoco nello Stato di Guerrero. A divulgare la notizia, con un post su Twitter, è l'associazione Periodistas Desplazados y Agredidos. Morrugares, circa un mese fa, era stato minacciato di morte dai cartelli della droga. Secondo i media locali, con il direttore di PM Noticias sono stati assassinati i membri della scorta. La Commissione diritti umani dello Stato di Guerrero ha emesso una nota online, dove ha condannato "l'assassinio" e chiesto alla procura locale "una indagine immediata e integrale dei fatti". Secondo i media messicani, Morrugares è il quarto giornalista assassinato nel 2020 in Messico in relazione al suo lavoro.

ARTICOLI CORRELATI

Quell'informazione che fa paura al potere
Storia dei giornalisti uccisi dalla mafia
di Aaron Pettinari
Oggi il bavaglio, ieri la morte ed il fango

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy