Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

CITTA' DEL MESSICO. Un altro giornalista è stato assassinato in Messico nello stato di Veracruz. Ricardo Monlui, presidente dell'associazione di categoria di Cordoba e collaboratore di vari quotidiani e riviste, è stato freddato mentre usciva da un ristorante con la moglie e il figlio a Yanga, vicino Cordoba. La polizia ha immediatamente avviato una mobilitazione per cercare i responsabili dell'omicidio. Il Messico è uno dei cinque Paesi più pericolosi per i giornalisti, secondo l'ultimo rapporto dell'Unesco. Tra il 2011 e il 2016 nel solo stato di Veracruz i giornalisti uccisi sono stati 16, tutti durante la gestione del governatore Javier Duarte che ha concluso da poco il suo mandato ed è ricercato dalla giustizia per corruzione. Il 17 agosto scorso 500 scrittori, giornalisti e intellettuali di tutto il mondo hanno chiesto al presidente messicano Enrique Pena Nieto di garantire inchieste approfondite sugli omicidi dei giornalisti.
 
corriere.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy