Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Proseguono le pratiche per l'estradizione in Paraguay
traduzione di AMDuemila - 5 marzo 2015
L'ex sindaco di Ypejhú, Vilmar Neneco Acosta Marques è stato catturato ieri pomeriggio nella località di Naviraí, nello stato brasiliano del Mato Grosso del Sur, circa 300 km a est del dipartimento di Canindeyú (Paraguay). Il capo narcos è il principale sospettato dell'omicidio del giornalista di ABC Color Pablo Medina e della sua assistente Antonia Almada, avvenuto il 16 ottobre scorso a Villa Ygatimí.
Un lavoro congiunto degli agenti della Sezione di Investigación de Delitos di Asunción e degli agenti della Polizia Civile del Brasile che si è concluso ieri con l’arresto dell’ex sindaco di Ypejhú, il capo narcos Vilmar Neneco Acosta Marques, ricercato dalla giustizia paraguaiana dall’ottobre scorso, a seguito dell’omicidio Medina-Almada.
L'operazione si è svolta alle 18 circa di ieri, in una via pubblica, in un mercato della località di Caarapo, distretto di Naviraí, nello stato di Mato Grosso del Sur, ha dichiarato ieri sera il capo di Investigación de Delitos Gilberto Fleitas.


Gli agenti hanno seguito gli indizi che indicavano che Neneco si era rifugiato nell’abitazione di una zia; sulla sua testa pendeva un mandato di cattura internazionale per il duplice omicidio, che ha scosso profondamente in ambito politico e giudiziario il paese.
L’ex sindaco è stato sorpreso mentre era solo, indossava una maglietta e jeans corti. Immediatamente arrestato e ammanettato dagli agenti è stato trasportato presso le dipendenze della prefettura locale.
Vilmar Acosta è stato interrogato dalla polizia brasiliana, e ha dichiarato che stava comprando carne, frutta e verdura in un mercato quando è stato trovato dalla polizia.
In un breve interrogatorio, “Neneco” ha negato di essere un “marihuanero” e di avere ordinato l’omicidio del giornalista Medina.
Ieri sera, inizialmente, l'ex sindaco comunale doveva essere trasferito a Campo Grande, e consegnato alla Polizia Federale, in seguito in un Tribunale di Stato.

Sorvegliato per otto giorni, poi il fermo
Quattro agenti di Investigación de Delitos della Polizia, sotto il comando del direttore Generale Críspulo Sotelo, e coordinati dall’ufficiale Marcial Castillo, si sono stabiliti da 15 giorni nella località di Navira, nello Stato di Mato Grosso del Sur, a circa 300 km di Ypejhú. Vilmar Neneco Acosta era stato localizzato otto giorni fa e da allora gli agenti hanno monitorato le sue attività 24 ore su 24. fino a ieri quando hanno provveduto al suo arresto con la collaborazione degli agenti della Polizia Civile.

Fonte: abc.com.py

neneco-video-int-policias-bra

Leggi tutte le notizie sull'omicidio del giornalista Pablo Medina: Clicca qui!

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy