Il 10 e l'11 giugno, la città russa di Nizhni Nóvgorod ospiterà la riunione dei ministri degli Esteri dei paesi membri dei BRICS e BRICS+. Si tratta della prima riunione dei ministri degli Esteri dall'ampliamento del blocco.
In occasione dell'evento, la città è stata decorata con le bandiere dei paesi partecipanti e i loghi della Presidenza russa dell'associazione.
Il ministro degli Esteri russo, Serguéi Lavrov, è già arrivato in città alla vigilia del vertice, al quale si prevede parteciperà anche il ministro degli Esteri della Turchia, Hakan Fidan.
Sono arrivati anche il ministro degli Esteri cubano, Bruno Rodríguez Parrilla, e delegazioni internazionali di altri paesi membri del gruppo. Tutti gli ospiti sono stati accolti con pane e sale, secondo la tradizione russa.
La sessione vedrà uno scambio di punti di vista su questioni attuali, tra cui il rafforzamento del multilateralismo nell'ambito internazionale, il ruolo del Sud e dell'Est globali nella configurazione di un ordine mondiale più giusto e la cooperazione regionale.
Nell'ambito di una riunione ampliata, parteciperanno i ministri degli Esteri di Stati affini che rappresentano formati regionali di interazione, come l'Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai, l'ASEAN, l'Associazione di Cooperazione Regionale dei Paesi Rivieraschi dell'Oceano Indiano, l'Unione Africana, la Lega degli Stati Arabi e altri.
"Le prospettive di cooperazione multifacetica nell'anno della Presidenza della Federazione Russa dei BRICS saranno considerate in tre aree principali: politica e sicurezza, economia e finanza, e legami umanitari", recita il comunicato del Ministero degli Esteri russo.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos