Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Venti anni di reclusione: è la pena chiesta dal pubblico ministero Pasquale Festa nei confronti di Gun Ufuk, turco di 38 anni, ritenuto uno degli scafisti che provocarono il naufragio del caicco Summer Love davanti alla spiaggia di Steccato di Cutro nel quale, il 26 febbraio dello scorso anno, persero la vita 94 persone, tra le quali 35 minori, mentre almeno una decina sono ancora oggi ufficialmente disperse. Gun Ufuk è attualmente alla sbarra, davanti al giudice dell'udienza preliminare Elisa Marchetto che lo sta processando con il rito abbreviato, per le accuse di naufragio colposo, favoreggiamento all'immigrazione clandestina e morte in conseguenza del favoreggiamento all'immigrazione clandestina. Stesse imputazioni per le quali altri tre presunti scafisti - Sami Fuat, turco di 50 anni, Naufragio Cutro: pm chiede 20 anni per uno degli scafisti  di 25 anni, e Ishaq Hassnan, di 22 anni entrambi pakistani - sono a giudizio davanti al collegio penale del Tribunale di Crotone. La sentenza nei confronti di Gun Ufuk è attesa per la serata di oggi.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos