Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Per la terza volta, i giudici del tribunale del riesame dovranno decidere se interdire dalle funzioni il direttore generale dell'Azienda ospedaliero universitaria di Careggi, Rocco Damone, indagato nell'ambito dell'inchiesta su presunte irregolarità nei concorsi di medicina. Ieri sera, la corte di Cassazione ha accolto il ricorso della procura fiorentina contro l'ordinanza con la quale lo scorso luglio il Riesame aveva rigettato la misura di sospensione dalle funzioni per il direttore generale del policlinico fiorentino. La Suprema corte ha annullato la decisione e ha disposto un nuovo giudizio sulla richiesta di interdizione. Nel marzo 2021, la procura di Firenze chiese l'interdizione per otto delle 39 persone indagate nell'ambito dell'inchiesta sui presunti concorsi pilotati a medicina. Per Damone in particolare, i pm Luca Tescaroli e Antonino Nastasi, sollecitarono la sospensione per 11 mesi dalla guida dell'Azienda ospedaliera. Il gip Antonio Pezzuti prima e il Riesame poi, accolsero la richiesta solo per l'ex rettore Luigi Dei (5 mesi) e l'ex professore Marco Carini (1 anno dalle funzioni di componente di commissione di concorso), respingendo quella per Damone. Nel marzo scorso, la Cassazione annullò la decisione del Riesame, disponendo un nuovo giudizio. I giudici fiorentini nel luglio scorso bocciarono ancora una volta la richiesta di interdizione. La decisione ieri è stata annullata, dagli Ermellini che hanno ordinato un nuovo giudizio.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos