La notte scorsa un detenuto con problemi psichici ha aggredito un agente penitenziario nel carcere di Campobasso, quest'ultimo ha riportato una prognosi di 7 giorni. Lo rende noto Aldo Di Giacomo, segretario del Sindacato di Polizia Penitenziaria. "Questo episodio - afferma - è purtroppo la conferma della denuncia che abbiamo fatto da troppo tempo inascoltati: nel carcere molisano ci sono almeno il 35% di detenuti con problemi psichici o di droga che non dovrebbero trovarsi qui". E aggiunge: "La nostra proposta è radicale: si ritorni alle strutture psichiatriche di detenzione, abolite nel 2014, sia pure ripensate nei servizi da garantire e con un numero di personale specialistico adeguato. Sono 750, secondo il Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, i detenuti in lista d'attesa per fare ingresso in una delle circa 30 Rems (le residenze sanitarie per l'esecuzione delle misure di sicurezza) attive ma molti di più quanti hanno problemi psichici. Il tempo medio di attesa è di 304 giorni, con regioni come Sicilia, Puglia, Calabria, Campania e Lazio in cui l'attesa arriva fino a 458 giorni. Le regioni con più detenuti in attesa sono la Sicilia con circa 140 detenuti, la Calabria con 120 e la Campania con 100".

Fonte: ANSA

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy