Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Nessuna richiesta di aspettativa per motivi elettorali è arrivata al Consiglio Superiore della Magistratura che oggi ha tenuto un plenum straordinario convocato prima della pausa estiva con lo scopo proprio di esaminare le eventuali domande da parte di magistrati che intendano candidarsi alle politiche del 25 settembre e che per farlo, all'atto della presentazione delle liste, devono essere collocati in aspettativa senza stipendio. "Non sono arrivate richieste di aspettativa per mandato elettorale", ha annunciato in apertura dei lavori il vicepresidente del CSM, David Ermini. Gli unici ad avere ufficializzato ad oggi la propria candidatura sono stati l’ex procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho e l’ex procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato, in campo con il Movimento 5 Stelle, sono infatti magistrati in pensione. Il termine per la presentazione delle liste scade alle 20 del 22 agosto, lunedì prossimo. "Valuteremo qualora arrivassero domande nelle prossime ore", ha spiegato Ermini.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Elezioni 2022: contro la ''clanizzazione'' della politica si candida Roberto Scarpinato

Coerenze ed Incoerenze

Ingroia si candida alle elezioni politiche

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy