Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La Corte d'Assise d'Appello di Catania ha condannato all'ergastolo due lentinesi, Raffaele Randone, 46 anni, ed Alfio Sambasile, 57 anni, sotto processo per l'omicidio di Sebastiano Garrasi, ucciso a colpi d'arma da fuoco nell'aprile del 2002 in una zona di campagna a Lentini, nel Siracusano. Secondo la tesi della Dda di Catania, dietro il delitto ci sarebbe un regolamento di conti all'interno del clan Nardo di Lentini. La vittima avrebbe voluto staccarsi dalla cosca ed avrebbe pagato con la vita questa scelta. Determinanti sono state le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia che ha ricostruito l'agguato a cui avrebbero fatto parte i due imputati. In primo grado, Sambasile e Randone furono assolti dal Tribunale di Siracusa ma i giudici d'Appello, nel corso del dibattimento, hanno accolto la richiesta del pm che aveva sollecitato una nuova perizia legale. La consulenza tecnica ha permesso di ribaltare il giudizio.

Foto: it.depositphotos.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy