Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Sentenza attesa per il 4 luglio

I fratelli Bianchi hanno dato "sfogo al loro impulso violento, approcciandosi alla folla con il solo intento di ledere e non recedendo dal proprio proposito criminoso nonostante i tentativi" di alcuni presenti "di spiegare come non vi fosse assolutamente la necessità di adoperare violenza". È quanto scrivono i pm della Procura di Velletri nelle repliche, depositate alle parti nei giorni scorsi, nell'ambito del processo per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte la cui sentenza è attesa per il 4 luglio davanti ai giudici della Corte d'Assise di Frosinone. Per Gabriele e Marco Bianchi i pm hanno sollecitato la condanna all'ergastolo, mentre per gli altri imputati Francesco Belleggia e Mario Pincarelli chiesta una condanna a 24 anni. Nelle repliche i rappresentanti dell'accusa ribadiscono che "il movente della condotta è da ritenersi così banale, da rendere del tutto spropositata l'azione aggressiva con esiti letali ed in questi limiti contenutistici, si può senz'altro osservare come un 'non movente'".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Omicidio Willy, famiglia e 3 Comuni come parte civile in processo

Morte di Willy Monteiro: il processo in Assise sarà a porte chiuse

Caso Willy: per procura omicidio volontario

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy