Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Arriva all'esame dell'Aula del Senato, il prossimo 15 giugno, la riforma dell'ordinamento Giudiziario che contiene le nuove norme sul Consiglio superiore della magistratura. L'intenzione della maggioranza è licenziarlo entro il giorno dopo, 16 giugno, presente il ministro Marta Cartabia. È quanto si apprende al termine della conferenza dei capigruppo.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

La Camera approva la riforma ''incostituzionale'' del Csm e dell'ordinamento giudiziario

Riforma del Csm, Di Matteo: ''È il segnale di un vero e proprio regolamento di conti''
di Giorgio Bongiovanni

Ergastolo ostativo, approvata la legge ''inganno'' per i mafiosi
di Giorgio Bongiovanni

Di Matteo: ''Riforma renderà il magistrato servente ai poteri dello Stato''

Sebastiano Ardita: ''La riforma cambia tutto per cambiare in peggio''

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy