Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La Procura dei minori di Bologna ha chiesto per l'omicida di Chiara Gualzetti il giudizio immediato. A confermarlo, dopo essere stato contattato dalla Procura, è il legale della vittima, l'avvocato Giovanni Annunziata a cui però, come specifica lui stesso, non è stato ancora notificato l'atto. La ragazza di 16 anni è morta il 27 giugno scorso a Monteveglio, in provincia di Bologna, dopo essere stata picchiata e accoltellata a morte da un suo coetaneo che, in base a una prima ricostruzione, aveva spiegato di aver agito spinto da alcune "voci". Tuttavia una perizia psichiatrica ha stabilito che il killer era capace di intendere e di volere. Il pm Simone Purgato quindi, dopo aver concluso le indagini, ha contestato al ragazzo il reato di omicidio aggravato dalla premeditazione, dai futili motivi e dalla minore età della vittima.
"Per noi - sottolinea Annunziata - è un passo importante perché vuol dire che l'imputazione da provvisoria si è trasformata in definitiva ed è quella che verrà portata in processo con le relative aggravanti". Rimane, però, un nodo da sciogliere: se l'imputato vorrà chiedere o meno il rito abbreviato visti gli indizi di colpevolezza al suo carico. In merito, il legale della famiglia Gualzetti aggiunge: "È una cosa che potremo appurare solo nei prossimi giorni, però l'importante è avere un'imputazione definitiva".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Chiara Gualzetti e la lunga scia di sangue del femminicidio all'italiana

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy