Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Dovrà scontare una condanna a tre anni e mezzo

Fabrizio Miccoli, l'ex calciatore del Palermo, dopo la condanna definitiva a tre anni e mezzo di carcere per estorsione aggravata, si è costituito poco prima delle 15 al carcere di Rovigo, come confermano da ambienti penitenziari all'Adnkronos. Ieri i giudici della seconda sezione penale della Cassazione hanno confermato la sentenza del gennaio 2020 della Corte d'Appello di Palermo. A causa dell'aggravante mafiosa, Miccoli non ha potuto ottenere alcun beneficio. Secondo l'accusa l'ex calciatore avrebbe ottenuto dal suo amico Mauro Lauricella, figlio del boss della Kalsa Antonino, detto "u scintilluni" di recuperare un credito di 12 mila euro da un imprenditore.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy